Il gender pay gap in Europa

Per risolvere il problema del gender pay gap è necessario intervenire con delle politiche del lavoro che innanzitutto portino al miglioramento della condizione dei lavoratori poveri ed in secondo luogo intervenga a livello qualitativo nelle varie tipologie di contratti. Tuttavia si pongono anche delle questioni assai rilevanti che riguardano il senso della diseguaglianza. Se infatti è accettata l’ipotesi dell’eguaglianza delle opportunità, ovvero la circostanza che tutti debbano partire da condizioni paritetiche, risulta oltremodo difficile garantire l’eguaglianza degli outputs ovvero operare affinchè tutti abbiano i medesimi risultati in termini economici. Occorre quindi modellare ulteriormente i contratti di lavoro per stabilire quel mix di incentivi e benefits, che possono comportare la crescita dell’effort e quindi anche un miglioramento degli outputs in grado di ridurre il gender pay gap.

Per un approfondimento clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *