Il divario tra Nord e Sud. Il caso del tasso di occupazione

Il divario tra il Nord e il Sud è presente anche nell’interno del tasso di occupazione. I dati sono Istat-BES. L’anno base è il 2010 ovvero 2010=100. Il periodo di osservazione è compreso tra il 2008 e il 2016. Nel 2016 il tasso di occupazione del Nord è stato pari a 116,00 , nel Centro pari a 109,1, nel Mezzogiorno pari a 76,7. Tra il 2008 e il 2016 il tasso di occupazione nel Mezzogiorno è stato sempre al di sotto della soglia dell’anno base. Le politiche economiche del lavoro attraverso la defiscalizzazione, la crescita dei contratti a tempo indeterminato, e l’orientamento nei confronti dell’imprenditorialità possono incrementare il tasso di occupazione.

 

Per un approfondimento clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *