La contraddizione tra libertà e uguaglianza come costruzione istituzionale

Gli economisti hanno consentito di superare le contraddizioni tra libertà e uguaglianza per il tramite delle teorie della libertà di capacitazione e dell’eguaglianza delle opportunità. Tuttavia la scomparsa della classe media nelle democrazie post-89 e la polarizzazione delle classi sociali mette in evidenza la necessità di una novazione istituzionale per rendere esperibile per i cittadini la relazione tra libertà e ugualianza.

Per un approfondimento clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *